Small company logo:
>
>
 
contenuti generali
Scenario
Lo scenario attuale della tutela e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici nel nostro paese pone come imprescindibile la necessità di un approfondimento della disciplina giuridica di tali attività oltre che delle problematiche economiche in cui esse si articolano, finalizzato alla formazione e alla specializzazione dei funzionari delle pubbliche amministrazioni, dei professionisti già operanti nel settore e di nuove figure professionali operanti nel settore dei servizi di supporto alla gestione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Obiettivi formativi
Il Master è rivolto a :
-       funzionari delle pubbliche Amministrazioni;
-       professionisti che già operino nel settore;
-       neolaureati che intendano intraprendere a livello imprenditoriale un’attività di supporto alla tutela e alla valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.
Il Master intende fornire conoscenze giuridiche ed economiche di base e specialistiche volte ad assicurare il migliore esercizio delle funzioni pubbliche e dell’attività d’impresa, approfondendo soprattutto i contenuti giuridici, oltre che economici, della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale nel nostro Paese e le sue prospettive.
La docenza è affidata a studiosi dei vari settori interessati e ad esperti altamente qualificati.

Competenze professionali acquisibili
Formazione giuridica di base e specialistica dei funzionari delle pubbliche amministrazioni operanti nel settore dei beni culturali e del paesaggio e dei professionisti privati che già vi operano, e di soggetti che vogliano accedere al mercato dei servizi di gestione e di supporto alla gestione e valorizzazione del patrimonio culturale. Acquisizione delle conoscenze delle dinamiche di mercato, di gestione aziendale, di conduzione del personale, di attività economiche, anche illegali, nel settore dei beni culturali e paesaggistici.

Attività formative
1.      Contabilità pubblica
2.      Diritto amministrativo
3.      Diritto civile
4.      Diritto commerciale
5.      Diritto costituzionale
6.      Diritto del lavoro
7.      Diritto ecclesiastico
8.      Diritto internazionale
9.      Diritto penale
10.     Diritto tributario
11.     Economia aziendale
12.     Economia dei mercati illegali
13.     Economia politica
14.     Organizzazione del lavoro
15.     Storia del diritto italiano


Crediti:
60 cfu
Tipologia didattica:
lezioni, seminari, testimonianze di esperti,
stage presso p.A. o strutture private ovvero project work, prova finale
Tipologia della verifica finale:
discussione elaborato scritto
Aree tematiche:
giuridica; economica

Indicazione complessiva dei contenuti delle attività formative

AREA GIURIDICA
Diritto costituzionale: La tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale nell’art. 9 Cost.
Diritto costituzionale regionale: L’assetto delle competenze normative e amministrative in materia di tutela e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici nel Titolo V della Costituzione.
Diritto amministrativo: La disciplina del procedimento amministrativo; gli atti della pubblica Amministrazione; i vizi del provvedimento amministrativo; le sanzioni amministrative; i ricorsi contro i provvedimenti amministrativi in sede amministrativa e giurisdizionale.
Diritto dei beni culturali: Individuazione dei beni. Provvedimenti di vincolo, diretti e indiretti. Protezione e conservazione dei beni (restauro e provvedimenti correlati; obblighi conservativi; altre forme di protezione :mostre, cartelloni pubblicitari, esercizio del commercio). La circo lazione dei beni sul territorio nazionale (demanio culturale; alienazione; alienazione di beni pubblici e di beni privati); circolazione in ambito internazionale (provvedimenti relativi all’uscita e all’ingresso nel territorio nazionale). Il regime dei beni archeologici (ricerca, ritrovamento, proprietà, espropriazione). L’espropriazione di beni culturali e l’espropriazione per fini strumentali. La fruizione dei beni culturali (uso strumentale e precario dei beni; riproduzioni, fotografie, riprese dei benie canoni di concessione). Valorizzazione e gestione dei beni culturali (gestione in forma diretta e in forma indiretta; procedure di evidenza pubblica e accordi pubblico-privati). I servizi aggiuntivi di assistenza culturale e di ospitalità per il pubblico nei luoghi e istituti di cultura. Gli appalti di lavori pubblici sui beni culturali e gli appalti di servizi nella gestione e valorizzazione dei beni culturali. Promozione dell’attività di studio e di ricerca e diffusione della conoscenza del patrimonio culturale nelle scuole;i relativi accordi.
Diritto urbanistico: Fondamenti di diritto urbanistico e edilizio: la pianificazione urbanistica e il regime degli interventi edilizi. I beni paesaggistici e i provvedimenti di imposizione del vincolo; la pianificazione paesaggistica; i rapporti con gli altri strumenti di pianificazione; gli interventi sui beni vincolati; i relativi regimi sanzionatori.
Diritto ecclesiastico:  Il regime dei beni culturali ecclesiastici.
Diritto civile e commerciale: Il regime della proprietà dei beni privati di interesse culturale; i contratti di comodato e di deposito dei beni culturali; la sponsorizzazione dei beni culturali; i problemi connessi con il diritto d’autore, il marchio etc. Gli accordi con le fondazioni bancarie I soggetti preposti alla valorizzazione dei beni culturali; l’impresa sociale  e il ruolo del terzo settore in materia.
Diritto tributario: Il regime fiscale dei beni vincolati e degli interventi su di essi; cessioni di beni in pagamento di obbligazioni tributarie; il regime della valorizzazione dei beni ad iniziativa privata.
Contabilità pubblica: I contributi ai proprietari di beni vincolati; gli incassi e i proventi della valorizzazione e gestione. Le responsabilità dei funzionari pubblici.
Diritto penale: I reati in materia di tutela dei beni culturali e paesaggistici. La sanatoria paesaggistica. I delitti contro la pubblica Amministrazione.
Diritto internazionale: La circolazione dei beni culturali. Le convenzioni internazionali in materia di beni culturali e paesaggistici.
Diritto del lavoro: La sicurezza negli appalti pubblici. I rapporti di lavoro nel Terzo Settore.
Storia del diritto medievale e moderno:  La legislazione preunitaria sulla tutela dei beni culturali e i suoi influssi sul regime vigente.

AREA ECONOMICA
Economia aziendale: Assetto istituzionale delle aziende non profit – Organi amministrativi e di controllo, loro prerogative. Struttura del capitale delle aziende ed organizzazione del lavoro. Rilevazioni contabili finalizzate alla misurazione del capitale: cenni. Sintesi di bilancio nelle sue due componenti: stato patrimoniale e conto economico. Esame ed illustrazione delle principali voci di bilancio e dei criteri di valutazione. Lettura e commento del bilancio di un museo o fondazione.
Economia dei mercati illegali: Originali, falsi e copie nei mercati delle arti e delle industrie culturali. Ruolo dell’informazione e comportamenti opportunistici della domanda e dell’offerta di beni artistici. Furti e riciclaggio di opere d’arte. Importazione ed esportazione di beni artistici. Le banche dati e la collaborazione internazionale. Prassi e meccanismi correttivi delle distorsioni presenti nei mercati delle arti.
Economia politica: Motivazioni della domanda e costi di offerta:  la domanda privata dei collezionisti ed amatori d'arte visiva; la domanda pubblica di musei e teatri pubblici; l'offerta dei mercanti d'arte visiva e case d'asta ed i "costi di transazione" - Il mercato dei beni artistici: quale valore artistico si trasforma in prezzo di mercato? il mercato dei beni culturali è in forma di concorrenza o di oligopolio? - Lo Stato ed i beni meritori -  L'arte come forma di conoscenza - Il ruolo della formazione scolastica -  Economie esterne reali e pecuniarie della fruizione dei beni artistici -  Il turismo culturale.
Organizzazione del lavoro: Il management delle strutture organizzative – la responsabilità sociale d’impresa – l’etica d’impresa – la tassonomia delle organizzazioni ONP – il confronto tra “manager profit” e “manager no-profit” - lo sviluppo delle Risorse Umane nel contesto  delle organizzazioni museali della gestione delle organizzazioni atte a valorizzare i beni culturali e del paesaggio.

Valutazione della soddisfazione degli iscritti
Questionario a fine corso


Top of Page